MILANO, VIA PESTAGALLI, DE CORATO: “ALTRO INCENDIO IN EDIFICIO OCCUPATO. COMUNE OBBLIGHI PRIVATO A

MILANO, VIA PESTAGALLI, DE CORATO: “ALTRO INCENDIO IN EDIFICIO OCCUPATO. COMUNE OBBLIGHI PRIVATO A METTERE IN SICUREZZA STABILE ! LUNEDI’ PORTER0’ QUESTIONE IN CONSIGLIO COMUNALE”

Milano (18 febbraio 2021)- “Ieri i Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire per un incendio divampato in una palazzina occupata abusivamente sempre in via Medici del Vascello. Già in passato, nella zona, più precisamente nello stabile di fronte a questo, si sono verificati simili episodi”.

Afferma così il consigliere comunale di FDI a Milano, Riccardo De Corato, già vice Sindaco del capoluogo lombardo ed assessore regionale, in merito all’ennesimo incendio scoppiato all’interno di una palazzina occupata abusivamente in via Medici del Vascello a Milano.

“Proprio l’edificio contiguo, infatti, lo scorso 11 dicembre, dopo due roghi e diverse segnalazioni dei residenti e mie, fu sgomberato dalle Forze dell’Ordine che, durante l’operazione, all’interno dello stabile trovarono diversa refurtiva tecnologica che veniva rivenduta dai ladri e abusivi di etnia rom proprio nella struttura, come fosse un bazar. Pochi giorni dopo quello sgombero, nonostante la proprietà lo abbia messo in sicurezza in maniera, evidentemente, provvisoria, gli abusivi sono tornati. Questi palazzi sono diventati, ormai, il residence della gente più disperata: spacciatori, ladri e persone senza permesso di soggiorno.

Proprio ieri, la vice Sindaco, Anna Scavuzzo, dopo lo sgombero dello stabile occupato in via Germana De Stael, diventato albergo per irregolari, aveva lasciato intendere che l’operazione si era resa possibile perché agli occupanti abusivi era stata trovata un’altra sistemazione e aveva poi invitato la proprietà a procedere subito alla messa in sicurezza dello stabile per evitare altri ingressi non autorizzati.

C’è da chiedersi: perché in via Medici del Vascello non succede la stessa cosa? Non vorrei che dietro questo lassismo dell’amministrazione ci sia un disegno politico: assecondare certe occupazioni, ipotizzando uno pseudo stato di necessità. Teoria, questa, che potrebbe valere anche per l’edificio di via Zama di proprietà comunale, anch’esso recentemente sgomberato, mai messo in sicurezza per evitare rioccupazioni, ed ora di nuovo in mano agli abusivi.

Serve sgomberare al più presto anche gli stabili di via Medici del Vascello: dobbiamo solo ringraziare la buona sorte se per ora non ci sono state vittime causate da questi roghi. Palazzo Marino, vista la situazione di pericolo, deve intervenire con un’ordinanza contingibile urgente intimando alle proprietà di mettere in sicurezza gli edifici, non in modo precario, bensì in maniera da impedire l’ingresso a chiunque sia intenzionato ad entrare. Per fare ciò è necessario anche che dopo la messa in sicurezza il Comune o vigili in prima persona o imponga alla proprietà di farlo.

Lunedì, porterò questione in Consiglio Comunale, chiederò cosa intende fare il Comune per risolvere i problemi che caratterizzano l’area di via Medici del Vascello e ricorderò – conclude il Consigliere- che con la citata ordinanza, vista la gravita degli eventi che si susseguono all’interno di quegli stabili, se il proprietario dell’immobile non mette in sicurezza l’edificio, può farlo il Comune rivalendosi poi sulla proprietà”.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it