MILANO, ATM, DE CORATO: “SCIOPERO DALLE 18-22 DOMANI SUI MEZZI PER CHIEDERE SICUREZZA PER I LAVORA

Milano (24 novembre 2020) – “Lo sciopero dalle 18 alle 22 di domani dei lavoratori di Atm, col quale chiedono, tra le altre cose, più sicurezza, arriva dopo l’incontro in prefettura del 05 novembre scorso, tra sindacati e Azienda, nel quale si era cercato di trovare un punto di incontro, ma che era terminato, invece, con un nulla di fatto. Allora, tra le varie tematiche affrontate, era emersa, appunto, anche quella della sicurezza. L’Azienda, a questo argomento, aveva risposto in maniera evasiva, rimandandolo ad altri tavoli operativi”.

Afferma così l’ex vice Sindaco di Milano ed assessore regionale alla sicurezza, immigrazione e polizia locale, Riccardo De Corato, in merito allo sciopero dei lavoratori di Atm indetto per domani.

“Sono almeno 9 gli episodi di violenza che si sono verificati a bordo dei mezzi Atm di supeficie negli ultimi due mesi:

Il 13 settembre scorso intorno alle 20, in zona Ripamonti, l’autista della 90 è stato aggredito da un passeggero che si è scagliato contro al gabbiotto di sicurezza del conducente, andato in frantumi con un solo pugno. Il 18 settembre 2020, l’autista della 67 è stato aggredito a fine turno da uno sconosciuto e ferito alla testa in via delle Forze Armate. La sera del 29 settembre u.s., verso le 22.30, il conducente del tram 9, fermo al capolinea in piazza 24 Maggio, ed un controllore graduato in quel momento a presidio dell’area sono stati aggrediti da alcune persone visibilmente alterate.

Il 24 ottobre scorso in zona Forze Armate l’autobus 67 è stato bersaglio di pietre lanciate da alcuni balordi. Cosa identica è successa la notte della manifestazione non autorizzata del 26 ottobre u.s., quando, durante gli scontri tra polizia e manifestanti, in via Fabio Filzi un altro tram era stato preso a sassate e bottigliate. Venerdì 30 ottobre scorso i carabinieri e soccorritori intervenuti in via Isonzo sulla 90 sono stati aggrediti da un rom che si era addormentato per terra sul mezzo e non voleva essere disturbato. La notte di Halloween a Quarto Oggiaro, alcuni giovani hanno preso di mira l’autobus 57 spruzzando della schiuma sul finestrino dell'autista e sfondando un vetro del pullman con un paio di estintori per poi vandalizzare l’interno del mezzo.

La notte tra mercoledì 4 e giovedì 5 novembre scorsi, un immigrato ha minacciato i passeggeri con un coltello per poi continuare la rissa con un altro straniero sul marciapiedi alla fermata di piazzale Lodi. La notte del 7 novembre è stato preso a sassate il tram 9 che a fine servizio era diretto al deposito di Precotto.

Insomma, ogni volta che iniziano a lavorare, i dipendenti di Atm sanno di mettere in pericolo la loro incolumità e questo non dovrebbe succedere. Mi auguro, - conclude l’assessore- che dopo questo ennesimo sciopero e, soprattutto, dopo tutti gli episodi violenti che si sono verificati negli ultimi mesi arrivino presto risposte dal Comune, con presidi di polizia locale sui mezzi più rischiosi specialmente negli orari serali e notturni, e da Atm, con l’aumento della security a bordo dei propri veicoli, proprio come avevano promesso in occasione dell’aumento del prezzo del biglietto a 2 euro”.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it