VIENNA, DE CORATO: “COSA ASPETTA SINDACO A CHIUDERE LE 12 MOSCHEE ABUSIVE A MILANO? PRESENTERO’ ESPO

Milano (03 novembre 2020)- “A distanza di così pochi giorni dal tragico attentato di Nizza, non credevo mi sarei ritrovato a commentare un’altra strage compiuta da radicalisti islamici. Mi stringo al dolore delle famiglie delle quattro vittime e delle quindici persone rimaste ferite nell’attentato di ieri sera in centro a Vienna compiuto da simpatizzanti dell’Isis”.

Afferma così l’ex vice Sindaco di Milano ed Assessore regionale alla sicurezza, immigrazione e polizia locale, Riccardo De Corato in merito all’attentato di Vienna.

“Dopo Nizza e Lione, dove sono stati esplosi diversi colpi di fucile contro ad un prete ortodosso di fronte ad una chiesa, è il terzo episodio dell’escalation di violenza contro il mondo occidentale portata avanti da fondamentalisti islamici. Davanti a tutto questo mi domando cosa stia ancora aspettando il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a chiudere tutte le moschee abusive presenti nel capoluogo lombardo! Oltre alle 4 regolarizzate in via Padova, via Gonin, via Quaranta e via Maderna ed alle tre che verranno costruite in via Esterle, via Novara e via Marignano, ne esistono almeno altre 12 abusive, che operano in tranquillità, nonostante le lamentele dei residenti, ed alla luce del sole:

  • Istituto Culturale Islamico Onlus Viale Edoardo Jenner, 50

  • DITIB Moschea Via Vincenzo Toffetti, 27

  • Mosque Muslim Viale Marche, 40

  • COREIS (Comunità Religiosa Islamica) Italiana Via Giuseppe Meda, 9

  • Casa della Cultura Islamica Onlus Via Padova, 144

  • Associazione Culturale Al Nur Italia Via Giacomo Carissimi, 19

  • Centro Islamico Dar al Quran Via Stadera, 18

  • Shahjalal Jame Mosjid Via Privata Giovanni Zambelli, 15

  • Corvetto MOSQUE Via Privata Passo Pordoi, 5

  • Bangladesh Islamic Centre- Culturale Centro Islamico Via Sibari, 11

  • مسجد Mosque Via Sabatino Lopez

  • Associazione culturale della fratellanza Gratosoglio Via Costantino Baroni Milano

Vanno chiuse immediatamente, primo perché il Comune non dovrebbe tollerare alcuna forma di abusivismo sul proprio territorio, secondo perché se è vero che sappiamo che esistono, non sappiamo cosa avviene e cosa viene detto al loro interno. Come dimostrato anche in passato dalle vicende di radicalismo che hanno riguardato il “Centro culturale islamico” di viale Jenner, spesso questi luoghi sono culle per l’integralismo. Persino il Ministro degli Esteri oggi ha dichiarato necessario stringere i controlli sulle moschee. Cosa si sta aspettando ancora?

Queste sono realtà di abusivismo tollerate da tempo. Nei prossimi giorni- conclude De Corato- presenterò un esposto alla Procura della Repubblica di Milano per denunciare che mai nessuno è intervenuto in questi anni”.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it