VAIANO VALLE, DE CORATO: BENE BLITZ CARABINIERI NEL CAMPO NOMADI ABUSIVO DIVENTATO GARAGE DI AUTO RU

Questa mattina i carabinieri della compagnia Monforte hanno svolto dei controlli al campo nomadi abusivo di Vaiano Valle, all’interno del quale sono state trovate auto rubate o intestate fittiziamente ad altri. Lunedì 30 settembre u.s., due settimane fa, era toccato al campo di via Bonfadini dove erano state trovate altre auto rubate e una pistola, oggi a quello abusivo di Viano Valle.

I cittadini da anni denunciano l’aria di illegalità che si respira nella zona. La speranza è che dopo i controlli di questa mattina anche il Comune faccia la sua parte: si adoperi con le ruspe! Metta, come prima cosa, in sicurezza l’area e la bonifichi dal cumuli di rifiuti presenti.

Non è possibile che a Milano esistano ancora luoghi dove è tollerata l’illegalità: molti insediamenti sono diventati autofficine dove si smontano macchine rubate.

Non è più tollerabile che all’interno dei campi nomadi si custodiscano auto rubate, merce proveniente da furti o armi, senza che nulla accada. Quando un esercizio commerciale è coinvolto in attività criminali o è solo frequentato da persone poco raccomandabili viene chiuso. Perché questo non avviene anche per i campi rom abitati da pregiudicati che, stando a quanto viene ritrovato all’interno delle aree, continuano a vivere nell’illegalità?

Un ringraziamento all’arma dei Carabinieri per il controlli di questa mattina, ma per i cittadini non è risolutivo. Infatti questi ultimi si domandano cosa aspetti il Comune a richiedere lo sgombero del campo abusivo, ad oggi dimora di pregiudicati e garage di merce rubata. Non è più possibile tollerare l’illegalità!

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it