BOSCHETTO DELLA DROGA, DE CORATO: MENTRE TRA “TAVOLI” E INTERVENTI SANITARI  SI DISCUTE SUL DA FARSI

Quando verrà messa la parola fine al Bosco della Droga di Rogoredo? Anche oggi due arresti per spaccio. Si tratta di due giovani, entrambi marocchini, che nascondevano in una baracca occupata ben 1,5 kg di sostanze stupefacenti, tra cui eroina, cocaina ed hashish. Mentre tra “tavoli” ed interventi sanitari si discute sul da farsi, nel boschetto c’è un vero e proprio bazar dello spaccio.

Ringrazio ancora una volta gli uomini della Polfer per la brillante operazione, ma non posso che ribadire, nuovamente, che è del tutto evidente che questo correre dietro ai ladri/spacciatori è una storia senza fine, che porta via tanto tempo ed energie alle forze dell’ordine senza però risolvere i veri problemi che ci sono alla base.

La realtà del boschetto è infernale e non la si può risolvere con discussioni davanti a un tavolo e neppure con poesie, passeggiate e musica.

Il Centrosinistra, prima con Pisapia e poi con Sala, ha sottovalutato il problema fin dal suo insediamento al governo della nostra povera città, non mettendo in campo, fino ad oggi, alcuna contromisura degna di nota.

Ai tempi delle giunte del Centrodestra, con Albertini e la Moratti, eravamo riusciti a bonificare dallo spaccio aree più vaste e situazioni ben più gravi di questa.

Faccio riferimento ad alcuni esempi i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti: il Parco delle Cave, il più grande parco urbano d’Italia con i suoi 1.350.000 m², il Parco delle Basiliche (40 700 m²), il Parco Sempione (386 000 m²) e il Parco Alessandrini (66.500 m²). Tutte aree che abbiamo recintato e sottoposto a videosorveglianza, togliendole al degrado e restituendole così alle famiglie ed ai bambini.

Nella nostra città esiste un’emergenza droga, per questo ci vogliono misure straordinarie e sono certo che il Ministro dell’Interno, che è stato anche recentemente Prefetto di Milano, sa di cosa stiamo parlando. Per questo mi chiedo cosa si aspetti ad intervenire. Domani la cronaca ci racconterà dell’ennesimo arresto o dell’ennesima overdose e i residenti e i milanesi sono stufi degli interventi isolati che purtroppo, nonostante la buona volontà e la dedizione al dovere delle forze dell’ordine, non portano purtroppo a soluzioni definitive del problema.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it