TERRORE BUS, DE CORATO: BENE CREMA PARTE CIVILE. PERCHE’ NON ANCHE COMUNE DI SAN DONATO? PENE ESEMPL

Si sono costituiti parte civile davanti alla Corte d'Assise di Milano nel processo a carico dell’autista, Ousseynou Sy, i 50 ragazzini che lo scorso 20 marzo erano stati presi in ostaggio dall’uomo che aveva dirottato il bus sul quale si trovavano per rientrare alla scuola media Vailati di Crema dopo l’ora di ginnastica. Apprendo con piacere che si sono costituiti parte civile insieme a loro, alle famiglie degli alunni e ai tre accompagnatori, anche il comune di Crema e, solo per il reato di incendio, la società proprietaria del mezzo, la Autoguidovie. Potrebbe affiancarsi a loro, costituendosi a sua volta parte civile, anche il Comune di San Donato, luogo nel quale l’attentatore ha dato fuoco al mezzo mentre i carabinieri portavano in salvo i giovani ragazzi, chiedendo i danni all’autista. Ora l’augurio è che a lui venga inflitta una pena esemplare per aver cercato di compiere una strage. Se, infatti, fosse riuscito a portare a termine il suo terribile piano, oggi staremmo piangendo numerose vittime.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it