SICUREZZA, DE CORATO: A MILANO 4 PERUVIANI IN MANETTE IN MENO DI 24 ORE. SOLO IN CITTA’ PER POLIS E

Quattro peruviani arrestati in due diverse occasioni nella giornata di ieri a Milano. Il primo, un 24enne del Perù è finito in manette ieri mattina grazie all’ottimo lavoro d’indagine svolto dalla Polizia Locale. L’uomo, infatti, lo scorso maggio investì un anziano e fuggì in Spagna prima che i vigili riuscissero a mettersi sulle sue tracce. Tornato, perché la figlia iniziava la scuola a Milano, ha trovato gli agenti ad attenderlo. Si tratta, senza troppa sorpresa, di un pregiudicato con precedenti per reati conto la persona e contro il patrimonio che doveva anche scontare due anni di carcere per passati cumuli di pena. Verso le 19.30 di ieri sera, invece, in corso Buenos Aires, sempre a Milano, a finire in manette sono state tre donne di 59, 33 e 23 anni che hanno utilizzato le figliolette di 3 e 8 anni per tentare di rubare 150 euro di merce all’interno di un negozio di abbigliamento. Le bambine sono state affidate ad una comunità e le donne arrestate dalla Polizia.

Mi auguro, innanzitutto, che venga controllata la regolarità della loro presenza qui e che, qualora risultassero non in regola, vengano rimpatriati. Sono molti gli stranieri, specialmente sudamericani, che giungono in Italia e ci rimangono anche oltre la durata del permesso di soggiorno. Altri, come il 24 enne, hanno anche alle spalle condanne da scontare, alcuni persino nel Paese di origine. Come nel caso del 23enne irregolare peruviano ricercato per un omicidio commesso in Perù a giugno 2018, e per il quale il sistema giudiziario locale lo aveva già condannato a 15 anni. Inseguito da un mandato di cattura internazionale, la sua latitanza è terminata l’11 febbraio scorso dopo essere stato casualmente investito da una giovane. Oppure come il caso, di un peruviano di 41 anni fermato per un normale controllo, in piazza Lima lo scorso 13 febbraio, dal quale è emerso che su di lui pendeva un mandato di cattura internazionale emesso nel 2017 in Perù, per scontare una pena in carcere di 20 anni a seguito di una condanna per rapina a mano armata e con esplosivi avvenuta negli anni precedenti. A Milano, secondo Orim e Polis Lombardia, ci sono 18.232 regolari e 4.410 clandestini provenienti dal Perù.

Chissà quante delle persone presenti nel nostro territorio, specialmente delle 112mila che lo sono irregolarmente in Lombardia, sono ricercate, hanno condanne da scontare o continuano a delinquere. I controlli sono troppo pochi e scarsi. Le tre donne, incensurate, scontino la condanna senza riduzioni, mentre il ragazzo, dopo aver scontato tutte le pene cumulate, venga espulso e rimpatriato.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it