SICUREZZA, DE CORATO: AL PARCO DI VIA FABRIZI ATTI OSCENI ALL’ORDINE DEL GIORNO. QUESTO RISULTATO DI

Milano, se esistessero i campionati mondiali dell’indecenza, probabilmente salirebbe sul podio. Quello che accade nel Parco di via Fabrizi è lo specchio di una città dove il degrado ormai la fa da padrone. L’associazione Milano Sicura ha documentato con filmati e immagini quanto succede, ormai quotidianamente, nell’area verde. Nei giorni scorsi è stato immortalato all’interno della zona un extracomunitario vestito delle sole mutande intento a toccarsi le parti intime e, sempre nella stessa giornata, alla fontanella del medesimo parco ne è stato fotografato un altro intento a farsi una doccia total body, con tanto di telo per asciugarsi. Il primo, prelevato e portato via dalle forze dell’ordine, già in serata era nuovamente nell’area verde. Nelle vicinanze del parco ci sono il centro di accoglienza di via Mambretti e quello di via Aldini. A questo poi va aggiunto il centro di rifugio notturno improvvisato nel sottopasso pedonale dell’autostrada Rho-Monza di via Aldini, pulito dopo le mie segnalazioni di febbraio e di maggio ed ora di nuovo in mano al degrado e all’insicurezza. E’ mai possibile che un intero quartiere sia sotto scacco di questi pseudo rifugiati? Ormai si può girare nudi, farsi la doccia dove i bambini vanno a bere l’acqua e dormire dove si vuole, dal parco al sottopassaggio. Questo degrado è il risultato dell’accoglienza senza se e senza ma voluta e sposata da Sala e Majorino, che ben si sono guardati di denunciare quanto accade, forse perché in parte ne sono complici. Per l’anima forte radical chic della sinistra è molto facile partecipare alle marce pro immigrati “Insieme senza muri” perché in centro non vivono il degrado di una periferia ormai al collasso . A Milano la mattina si aprono le porte dei centri di accoglienza e molte delle persone ospitate girovagano per la città senza che nessuno li controlli, libere di fare ogni cosa che gli passi per la testa. Ora poi che a breve al governo siederà il centrosinistra, responsabile dell’attuale situazione di degrado, le cose non potranno che peggiorare.

Ai tempi del centrodestra per evitare le docce a cielo aperto chiudemmo molte fontanelle pubbliche. Mi auguro che dopo i fatti accaduti questo weekend si voglia procedere di conseguenza.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it