VIA BOLLA, DE CORATO: SOLIDARIETA’ AD INQUILINO COSTRETTO A RIFUGIARSI DA AMICI PERCHE’ MINACCIATO D

Esprimo tutta la vicinanza alla famiglia residente nelle case Aler di Via Bolla che per le minacce ricevute dagli “inquilini” abusivi è dovuta andare a stare a casa di amici.

I pochi abitanti regolari degli alloggi popolari vivono ormai in ostaggio di delinquenti, per lo più di etnia Rom, che oltre a sfondare i muri per occupare le case, si attaccano anche ai loro contatori per rubargli la corrente.

Oggi faccio mie le parole che il Presidente di Aler Milano, Angelo Sala, disse provocatoriamente il 12 marzo c.a. “Il quartiere va raso al suolo per un semplice motivo: c’è un tasso di illegalità davvero alto. Per risolvere il problema bisogna demolire completamente lo stabile, per poi ricostruire immettendo persone per bene e non delinquenti, come ci sono oggi”.

Se non si vuole abbattere, allora serve il pugno duro contro gli abusivi: non può esistere una zona franca per i delinquenti. Non è giusto che i condomini regolari si sentano costretti, per via delle minacce e della presenza di abusivi, ad abbandonare le proprie case perché nessuno riesce a riportare legalità .

Chi è preposto all’ordine ascolti sia le parole del presidente Aler Angelo Sala, sia quelle dei poveri condomini e risolva questa vergogna!

Chi ancora resiste dentro queste case ha tutta la mia solidarietà.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it