SICUREZZA, DE CORATO: DATI ONLINE DELLA GIORNALISTA GABANELLI CONFERMANO A MILANO RACKET FURTI NEL 2

I furti in appartamento diminuiscono nel capoluogo lombardo, ma gli autori nel 2019 sono sempre gli stranieri, come riportato dai dati della Questura di Milano pubblicati oggi online dalla giornalista Milena Gabanelli. I veri professionisti del furto a Milano sono i serraturieri moldavi, albanesi e i georgiani. Non vanno dimenticate, poi, anche le donne nomadi che con l’impunità dovuta al loro perenne pancione commettono con disinvoltura razzie nelle abitazioni. I topi d’appartamento prediligono la bella stagione, giugno e luglio, ed in particolare le ore più fresche, dalle 24 alle 8 del mattino. Questo sicuramente è l’effetto della politica “Milano città aperta” voluta da Sala e Majorino con tanto di marce, pic-nic pro immigrazione ed altro. Le vie più colpite sono quelle della roccaforte della sinistra: Lambrate, Citta’ Studi, Buenos Aires e Forlanini. La maggior parte dei furti avviene in seguito all’effrazione della porta di ingresso. L’anno scorso insieme all’Associazione degli Amministratori di Condominio (Anaci) come Regione Lombardia realizzammo una campagna estiva dal titolo “Attenzione ai ladri 2.0” per mettere in guardia i vacanzieri dai ladri, con l’intento di contrastare specialmente quelle abitudini che portano molti ad indicare su siti come Facebook il giorno della nostra partenza e del nostro ritorno, facilitando loro il “lavoro”.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it