BATTISTI, DE CORATO: FINALMENTE GIUSTIZIA PER FAMILIARI VITTIME, COME I MILANESI IL GIOIELLIERE TORR

Apprendiamo molto positivamente la notizia del mancato accoglimento della richiesta avanzata dalla difesa dell’ex terrorista dei Pac Cesare Battisti, di commutare la pena dell’ergastolo in pena a 30 anni. La Corte d'Assise d'Appello di Milano ha, infatti, confermato per lui l'ergastolo. Finalmente giustizia per alle famiglie delle vittime dei quattro omicidi che hanno visto Battisti artefice, mandante o ideatore. I cari di Antonio Santoro, maresciallo del carcere di via Spalato ucciso a Udine nel 1978, di Lino Sabbadin, macellaio assassinato a Mestre nel 1979, e delle due vittime milanesi ammazzate a colpi d’arma da fuoco sempre nel 1979, il gioielliere Pierluigi Torregiani e l’agente della Digos Andrea Campagna, hanno potuto tirare il primo respiro di sollievo a gennaio, quando Battisti è stato estradato in Italia, dopo 37 anni di latitanza-vacanza. In questo tempo lui si è rifatto una vita, si è sposato, è diventato “scrittore” e non si è mai pentito decidendo di consegnarsi alla giustizia. Oggi, finalmente, dopo 40/41 anni dagli omicidi, i familiari delle sue vittime possono tirare il secondo respiro di sollievo: finalmente giustizia!

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it