VIA PADOVA, DE CORATO: ENNESIMA RAPINA PER 40 EURO AI DANNI DI UNO DEI POCHI ITALIANI RIMASTI! DA IN

VIA PADOVA, DE CORATO: ENNESIMA RAPINA PER 40 EURO AI DANNI DI UNO DEI POCHI ITALIANI RIMASTI! DA INIZIO ANNO ALMENO 8 EPISODI DI CRIMINALITA'! ALTRO CHE FESTE MULTIETNICHE VOLUTE DA MAJORINO! ZONA VENGA MILITARIZZATA CON TRE CAMIONETTE CON SOLDATI H24.

Ennesima aggressione nella notte in via Padova. Stavolta la vittima è un 50 enne italiano, uno dei pochi italiani rimasti, aggredito e preso a botte da alcuni stranieri mentre si trovava davanti ad un distributore di sigarette. Nella via più multietnica di Milano, si rischia la vita anche solo per comprare delle sigarette. Un uomo picchiato fino allo svenimento per 40 euro, giusto per far capire a che livelli siamo arrivati. Con il centrodestra al governo della città era stata messa una camionetta di militari a presidio in prossimità di Arquà. Allora i reati diminuirono. Adesso però la situazione è davvero emergenziale, come dimostrato anche da quest’ultimo episodio. Per ripristinare la sicurezza e la legalità è necessaria la presenza su tutta la via, oltre 5 km, di due camionette di militari, oltre a quella presente in Loreto, 24 ore su 24. Una sempre all’incrocio di via Arquà e una più verso il fondo, tra la fine di via Padova e l’inizio di via Palmanova. Questo perché non c’è differenza tra il giorno e la notte: le aggressioni e lo spaccio non si fermano, anzi, continuano ininterrottamente e indisturbati. DA INIZIO ANNO ALMENO 8 EPISODI DI CRIMINALITÀ- Da inizio anno sono almeno 8 gli arresti e i sequestri per droga o gli episodi di violenza o criminalità riportati dalla cronaca locale. Dalla rapina avvenuta l’8 febbraio al penny market ai danni di un 63enne al quale è stato sottratto il Rolex ed un portafogli contenente 5mila euro, ai due chili e mezzo di cocaina sequestrati il giorno dopo ad un 46enne con precedenti nella sua abitazione tra via Adriano e via Padova. Dall’arresto del 4 marzo di un 21 enne gambiano che spacciava marijuana in “società” con un connazionale più grande di lui al sequestro, il 21 dello stesso mese, di beni per il valore di un milione di euro al 46enne punto di riferimento dello spaccio di cocaina in via Padova. Dall’egiziano ubriaco arrestato nella via in questione il 25 marzo dopo che su un autobus armato di coltello aveva molestato i passeggeri al tunisino preso a bottigliate in faccia da un nordafricnao la notte tra il 18 e 19 aprile davanti al figlioletto di 12 anni, anche lui spintonato.

Nel 2016 è partito, su via Padova, al Giambellino e a San Siro, un progetto dell’assessore del comune di Milano Majorino, per integrare i milanesi con gli stranieri. Dopo tre anni il risultato lo abbiamo tutti sotto gli occhi: gli italiani sono diventati dei pellerossa in quartieri sempre più forzatamente multietnici.

Sul sito del comune veleggiavano queste parole: “Integrazione culturale e inclusione sociale nei quartieri popolari con una elevata presenza di cittadini stranieri per ricostruire il tessuto sociale mutato negli anni ed contrastare situazioni di isolamento e discriminazione razziale”.

Proprio su Via Padova “la promozione di una campagna di sensibilizzazione sui diritti- degli stranieri- che parte dall’analisi delle sensazioni di disagio e malessere che spesso poco dipendono dal migrante - straniero. Giovani, anziani e donne italiani e stranieri avranno modo di confrontarsi, di rivendicare diritti attraverso fotografie che diventeranno una mostra multimediale”.

Chissà che belle fotografie in questi tre anni sono state scattate! Chissà se fra queste c’è anche quella della rissa dello scorso anno, avvenuta il 26 aprile 2018, nella quale ha perso la vita un romeno o quella del palazzo di via Cavezzali, fortino di spacciatori e clandestini.

Ormai è evidente che la situazione in via Padova e limitrofi è fuori controllo. Altro che feste multietniche promosse da Majornio. Ad essere all’ordine del giorno sono aggressioni e rapine multietniche. Proprio per questo ritengo che sia fondamentale la militarizzazione della via.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it