SICUREZZA, DE CORATO:7 SPARATORIE NEL 2019. 2 ARRESTI PER QUELLA DI PIAZZA GASPARRI EVIDENZIANO CHE

L’arresto dei due uomini che si erano sfidati a colpi di pistola dopo aver litigato davanti ad un bar in piazza Gasparri l’11 settembre scorso è sicuramente una nota positiva nella Milano dalle periferie-Bronx, dove i conti si regolano in strada con armi in pugno. Il fatto, poi, che uno dei due fosse stato fermato lo scorso 2010 in un’inchiesta giudiziaria sulla 'ndrangheta al Nord, non fa altro che confermare la presenza della criminalità mafiosa nella nostra regione. I regolamenti di conti in strada a colpi di arma da fuoco, però, non sono una realtà riguardante solo le periferie di Milano, dove la sicurezza ormai da anni non è più di casa, ma anche nell'intera provincia.

CASI SPARATORIE 2019- Nei primi 2 mesi del 2019 si sono verificate sette sparatorie. L’8 gennaio a Milano in via Ciceri Visconti, sono stati esplosi dei colpi di pistola contro un bar, successivamente chiuso dal questore per dieci giorni. Il 15 gennaio un uomo è stato gambizzato a colpi di fucile all’interno di un bar in via Quinto Romano, sempre a Milano in zona Baggio. Il 25 gennaio a Peschiera Borromeo, quattro banditi armati hanno assaltato un portavalori con tanto di spari ed "esplosivo" sul blindato. L’8 febbraio si è consumata a Mesero una folle rapina durante la quale sono stati esplosi sette colpi di pistola contro il locale. Il 23 febbraio anche a Biassono sono stati sparati sette colpi di pistola contro lo showroom di un'azienda. Infine, il 25 febbraio, a Basiglio è stato ucciso con alcuni colpi di pistola alla testa un imprenditore di 63 anni. Infine, ieri sera, altri colpi esplosi a Vimodrone in via Martesana.

POCHI UOMINI FF.OO RISPETTO ABITANTI- Nonostante gli sforzi del Ministro dell’Interno, però, il rapporto forze dell’ordine/abitanti è ancora da adeguare, se si vuole poter garantire un maggiore livello di sicurezza alla cittadinanza, perché, purtroppo, gli uomini che arrivano non sono in numero sufficiente a rimpiazzare quelli che si congedano o vanno in pensione.Secondo un’elaborazione dei dati Conto Economico del Tesoro, la Lombardia è all’ultimo posto nel rapporto tra forze dell’ordine e popolazione residente: 1/325. Mentre invece, per esempio, nel Lazio il rapporto è di 1/104, e in Molise, equiparabile a due quartieri di Milano, 1/123. La Lombardia ha dunque il più basso rapporto di tutta Italia ed è chiaramente sotto organico.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it