PIAZZALE SELINUNTE, DE CORATO: A SAN SIRO NELLA "MOLENBEEK" DI MILANO ANCORA UN PREGIUDICA

Grazie all’ottimo lavoro degli agenti del commissariato Bonola è stato fermato in piazzale Selinunte un 41enne pregiudicato marocchino che il 5 del corrente mese con un complice ha aggredito e rapinato in via Civitali un 75enne appena salito in ascensore all'interno dello stabile dove abita. Il marocchino era solito gravitare nel quartiere popolare milanese e nel novembre 2016, mentre era ai domiciliari, era stato sorpreso in un bar dagli agenti della Volante del commissariato e aveva reagito con violenza al controllo. Anche ieri mattina ha tentato di scappare, per sfuggire ad un ordine di carcerazione emesso il 31 gennaio scorso dal tribunale di Milano. I milanesi e i lombardi non hanno bisogno di ospitare sul proprio territorio individui come questo, pregiudicati che senza esitazione commettono reati violenti nei confronti di indifesi anziani.

SAN SIRO “PICCOLA MOLENBEEK” PULLULA DI ABUSIVI ARABI- Le case popolari del quartiere San Siro pullulano di occupanti abusivi arabi, ma, nonostante ciò, nonostante le continue segnalazioni dei residenti e nonostante la situazione sia sotto agli occhi di tutti, nessuno interviene. Non si contano più le case occupate in via Bolla e in via Civitali. Questa zona è conosciuta come «la piccola Molenbeek» di Milano. In via Paravia 84, ci aveva vissuto il tunisino Moez Ben Abdelkader Fezzani, meglio noto come Abou Nassim, 46 anni, colonnello dell'Isis, arrestato in Libia nel 2016. La sua vicenda aveva confermato il legame di Milano con il terrorismo. In via Civitali, angolo via Paravia, invece, ci aveva trovato rifugio Mohamed Game, il libico che nel 2009 si fece esplodere davanti alla caserma di piazzale Perrucchetti. Questo per inquadrare appieno dla realtà sociale del quartiere.

SICUREZZA A ZERO, DOV'E' FINITO CAMPER MOBILE DEI VIGILI MESSO DALLA ROZZA?-Ancora oggi la maggior parte degli appartamenti popolari ai primi e secondi piani sono in mano ad occupanti abusivi arabi e molti locali sono occupati anche dai centri sociali che puntualmente organizzano giornate pro abusivismo senza essere minimamente disturbati. Il livello di sicurezza per i cittadini è a zero e questo episodio ne è l’ennesima dimostrazione. Dov'è finito camper mobile dei vigili messo in questa zona dall’ex Assessore alla sicurezza del Comune di Milano, Carmela Rozza? Mi auguro venga presto preso anche il complice del marocchino arrestato ieri e che, se anche lui straniero, vengano rimpatriati dopo aver scontato la pena, perché non abbiamo bisogno di ospitare criminali, recidivi per di più, sul nostro territorio.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it