STAZIONE CENTRALE, DE CORATO: POTREBBERO ESSERE LE FOTO DEL "BOSCHETTO DI ROGOREDO" E INVE

Potrebbero essere le foto del "Boschetto di Rogoredo", invece sono quelle del "Boschetto di piazza Duca d'Aosta". Ormai di fronte alla Stazione Centrale di Milano non si contano più gli episodi di violenza e criminalità. Abbiamo ormai perso il conto delle aggressioni, rapine e crimini di vario genere. Per non parlare dello spaccio e del degrado diffuso.

Per risolvere questi problemi l’assessore Maran ha pensato bene di piantare nuovi alberi ritenendo che questo fosse sufficiente a ristabilire la sicurezza dei cittadini e dei turisti. Gli stessi turisti che hanno come prima immagine della città di Milano il degrado e la delinquenza ormai diffusa nei pressi della Stazione Centrale di Milano. Grazie a questi alberi oltre al boschetto di Rogoredo, Milano avrà anche il boschetto della Centrale così gli spacciatori potranno decidere dove svolgere la loro attività.

Avendo chiaro il quadro della situazione è facile comprendere che per sistemare l’area non potevano bastare delle piante: serve polizia e pulizia, ovvero serve che le forze dell’ordine facciano una bonifica immediata dalla piazza, senza tralasciare le vie circostanti, da tutti i clandestini, gli sbandati e gli spacciatori che ci bivaccano.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it