TRENI, DE CORATO: ALTRA DONNA VIOLENTATA  DA PARTE DI UN CLANDESTINO NIGERIANO A BORDO DI UN TRENO I

Nei giorni scorsi in Stazione Centrale è stato arrestato dalla Polfer un nigeriano di 28 anni, irregolare in Italia per aver prima cercato di violentare e poi aggredito a calci e pugni una donna su un treno fino all’arrivo in stazione. Sempre su un treno, durante un controllo, un 27enne ha insospettito gli agenti di Polfer per il forte odore di marijuana che emanava. Su richiesta del personale, l’uomo ha consegnato spontaneamente un involucro di cellophane contenente 20,60 grammi di marijuana ed in seguito alla perquisizione locale, è stata rinvenuta altra sostanza stupefacente, per un totale complessivo di 124,28 grammi.

Indubbiamente la Polizia Ferroviaria compie un ottimo lavoro, considerando soprattutto che in tutta la Lombardia ci sono solo 560 gli agenti. Tuttavia, visti i numerosi episodi violenti che si verificano sui treni, è evidente anche che questo numero non è sufficiente a garantire un adeguato livello di sicurezza ai passeggeri. Proprio per questo ritengo sia fondamentale nelle carrozze la presenza di militari, soprattutto per la funzione dissuasiva che potrebbero esercitare su chi è intenzionato a compiere qualsiasi tipo di crimine. L’ho già detto molte volte e continuerò a ripeterlo altrettante: serve l’esercito nei vagoni dei treni. Non è possibile che chi sale su un convoglio pagando anche per il servizio rischi di essere violentato, aggredito, derubato o minacciato. Adesso i treni sono zona franca per i delinquenti.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it