VIA MAMBRETTI, DE CORATO: ANCORA VIOLENZA DA PARTE DI UN EGIZIANO. A MILANO 8.140 CLANDESTINI PROVEN

Serata di follia quella di ieri in via Antonio Mambretti, tra Certosa e Quarto Oggiaro a Milano. Un egiziano di 34 anni è finito in manette per resistenza e lesioni aggravate, reati per i quali già aveva dei precedenti. Poco dopo la mezzanotte di venerdì i cittadini hanno segnalato la presenza di un uomo che con un martello devastava, urlando, auto e pensiline della Stazione Certosa. Sul posto sono intervenute immediatamente cinque volanti della Polizia. L’uomo si è subito scagliato contro gli agenti che sono riusciti a fermarlo con l’aiuto del taser. A questo punto uno dei poliziotti si è avvicinato per toglierli di mano un accendino e lui gli ha staccato con un morso l'ultimo pezzetto della falange del terzo dito della mano sinistra. Potrebbe sembrare l’inizio della trama di un macabro film, ma invece, purtroppo, è la realtà. Ancora una volta ringrazio le forze dell’ordine per l’ottimo lavoro che svolgono quotidianamente in una città dove, dopo anni di politiche del centro sinistra lassiste e benaltriste, ormai succede di tutto. Esprimo inoltre la mia vicinanza al povero poliziotto ferito, che potrebbe avere una prognosi di 50 giorni.

CLANDESTINI EGIZIANI A MILANO. CERTEZZA PENA ED RIMPATRIATI DOPO AVER SCONTATO CONDANNA-Non solo ci ritroviamo, ancora una volta, a dire che serve la certezza della pena, perché altrimenti queste persone continuano a delinquere indisturbate, ma, per lo stesso motivo, è necessario che gli stranieri, spesso irregolari, che hanno precedenti e vengono sorpresi a delinquere nuovamente, dopo aver scontato la condanna vengano rimpatriati nei loro paesi di origine. A Milano, grazie alle politiche di apertura portate avanti dal centro sinistra, ci sono 8.140 clandestini egiziani.

MINISTERO INTERNI ASCOLTI SINDACATO POLIZIA. NEL 2019 ALTRO BANDO REGIONE PER DOTARE PL DI TASER- Il sindacato autonomo di Polizia ha fatto un appello che ci auguriamo venga ascoltato dal Ministero dell’Interno, ribadendo che servirebbero più taser in mano ai poliziotti. Ad iniziare da Marzo 2019, come Regione, doteremo di questo importante strumento anche la Polizia Locale. Infatti il prossimo anno faremo un bando per la videosorveglianza e per le dotazioni strumentali della Polizia Locale, come body cam e spray al peperoncino, e anche, appunto, per i taser, fondamentali per l’incolumità degli agenti, che si trovano spesso ad operare in situazioni di rischio.

Lo dichiara Riccardo De Corato, ex vice Sindaco di Milano e Assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it