(ALLEGATO LINK VIDEO TELELOMBARDIA) LODI, DE CORATO: SOLIDARIETA’ AL SINDACO PER DECISIONE CHE SI RI

(ALLEGATO LINK VIDEO TELELOMBARDIA) LODI, DE CORATO: SOLIDARIETA’ AL SINDACO PER DECISIONE CHE SI RIFA' ANCHE A DELIBERA GIUNTA REGIONALE DEL 2017.

https://youtu.be/jU-A_bzHvQ0 Video Telelombardia Solidarietà Sindaco di Lodi

Esprimo la mia solidarietà al Sindaco di Lodi, nei confronti del quale si sta creando un’assurda campagna mediatica aggrappata alla, presunta, discriminazione a causa del nuovo regolamento comunale che si rifà anche ad una delibera della giunta regionale, la n. 6972 del 31/07/2017 dal titolo 'Linee guida per l'uniforme applicazione del D.P.C.M. 159/2013 in Regione Lombardia e la redazione degli atti regolamentari'. Dove vedano questa discriminazione le sigle legate al centro sinistra scese in campo per combattere con tutte le loro forze quest’immane "ingiustizia", però, non è chiaro. Chiedere agli extracomunitari che intendono iscrivere i figli a scuola con tariffe agevolate un certificato che attesti beni e redditi nei paesi di origine, non ha proprio niente di discriminatorio. Non è giusto, infatti, che venga dato aiuto a chi non se lo merita solo perché non ha presentato la documentazione che segnala eventuali redditi o beni, togliendolo così a un bambino italiano che invece ne ha veramente bisogno. Circa 10 anni fa, nel 2008/2009, feci fare dalla polizia municipale, tramite la polizia rumena, un riscontro sui rom che vivevano nelle baracche di via Barzaghi, nei dintorni del cimitero di Musocco. I rilievi della polizia evidenziarono che queste persone, nonostante vivessero lì, nel loro Paese di origine possedevano ville con piscina e, addirittura, castelli. Non esiste che il Comune debba dare agevolazioni senza porre alcuna domanda, senza sapere effettivamente in quali condizioni si trovano le famiglie di chi intende iscrivere a scuola i propri figli usufruendo di aiuti. Per questo, ancora una volta, esprimo la mia vicinanza al sindaco di Lodi che ha avuto il coraggio di prendere una scelta nell’interesse dei propri cittadini. Lo dichiara Riccardo De Corato, ex vicesindaco di Milano e Assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it