SICUREZZA, DE CORATO: IL RACKET DEI TACCHEGGI E FURTI NELLE STAZIONI MANDA BORSEGGIATRICI BOSNIACHE

Un’altra borseggiatrice bosniaca arrestata. Mentre la scorsa volta, il 27 agosto, ad essere denunciate sono state quattro bosniache tutte incinta che avevano derubato una turista indonesiana in Stazione Centrale di un portafogli contenente 14mila euro, questa volta, ad essere arrestata e trasferita al Beccaria, è una giovane 17enne, con precedenti specifici e con le stesse origini delle quattro, che ha rubato insieme ad una complice fuggita il portafogli con 1625 euro ad una turista cinese alla fermata della metropolitana Garibaldi sulla linea verde. Dunque se sei una bosniaca incinta o minorenne, puoi rubare senza paura di essere arrestata o, comunque, di rimanere in carcere a lungo. Per quanto riguarda le donne in gravidanza, anche se rubano possono dormire sonni tranquilli perché il 15 dicembre 2016 è stata emessa dalla Procura della Repubblica di Milano una circolare in base alla quale “allo scopo di agevolare l’Operato delle Forze dell’Ordine incaricate di dare esecuzione agli Ordini di carcerazione per titolo definitivi emessi esclusivamente dalla Procura della Repubblica di Milano, gli stessi saranno sospesi” in tre casi, uno di questi quello in cui si tratti di “donna in stato di evidente gravidanza o con certificato medico attestante la gravidanza emesso nei 15 giorni antecedenti l’ordine di esecuzione”. Le minorenni, invece, dopo una gita al Beccaria possono tornare, nel giro di pochi giorni, libere di derubare pendolari e turisti. Dal 1° Rapporto sulla filiera della sicurezza in Italia realizzato dal Censis con Federsicurezza, emerge che 31,9% delle famiglie italiane percepisce il rischio di criminalità nella zona in cui vive. Milano è considerata la Capitale del crimine con 237.365 reati commessi nel 2016. Anche considerando l’incidenza del numero dei reati in rapporto alla popolazione, il capoluogo lombardo resta in vetta alla classifica, con 7,4 reati denunciati ogni 100 abitanti. Se si vuole far perdere a Milano il titolo di capitale del crimine serve cambiare direzione: vengano arrestate le borseggiatrici e tutti i criminali, senza se e senza ma, e scontino la pena.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it