STAZIONE CENTRALE, DE CORATO: ENNESIMI STRANIERI ARRESTATI. ORMAI PIAZZA DUCA D’AOSTA E DINTORNI SON

Ennesimo arresto in Stazione Centrale di due stranieri, un libico di 61 anni e un algerino di 38, accusati di tentata estorsione ai danni di un cittadino libico. Solo ieri 4 ladre bosniache sono state denunciate, perché questo è il massimo che si può fare grazie alla circolare tutta milanese emessa il 15 dicembre 2016 dalla Procura della Repubblica di Milano in base alla quale gli Ordini di carcerazione per titolo definitivi emessi esclusivamente dalla Procura stessa saranno sospesi nel caso in cui si tratti di “donna in stato di evidente gravidanza o con certificato medico attestante la gravidanza emesso nei 15 giorni antecedenti l’ordine di esecuzione”. Prima di questi episodi, però, non sono di certo mancate aggressioni, spaccio, rapine e crimini di vario genere. Nonostante ormai la zona sia chiaramente il Bronx di Milano, secondo le dichiarazioni del 23 agosto dell’assessore all’urbanistica Maran in merito al cantiere che i primi di settembre prenderà il via in piazza Savoia, questo “rappresenta un passo concreto verso la riqualificazione completa della piazza" e "stiamo finalmente passando dalle parole ai fatti per avviare la riqualificazione di cui ha bisogno (l'area attorno alla Stazione)". Avendo chiaro il quadro della situazione non risulta complicato comprendere che per sistemare l’area non basta e non si può cominciare da un cantiere: serve polizia e pulizia, ovvero serve che le forze dell’ordine facciano una bonifica immediata dalla piazza della Stazione a piazza Luigi di Savoia, senza tralasciare le vie circostanti, da tutti i criminali, clandestini e sbandati che ci bivaccano.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it