STAZIONE CNETRALE, DE CORATO: SE UOMINI IN DIVISA QUEL GIORNO NON AVESSERO AVUTO GIUBBOTTO ANTIPROIE

“Se i militari e l'agente quel giorno non avessero avuto il gubbotto antiproiettile, Hosni li avrebbe ammazzati. La richiesta del Pm di 10 anni per il 20enne italo-tunisino che aggredì due militari e un agente in stazione Centrale lo scorso 18 maggio è troppo bassa. E se questa è la richiesta del Pm, figuriamoci quale sarà la condanna. Basta pene lievi.

Ovviamente la difesa punta sulla incapacità di intendere, ma è una persona pericolosa e deve starsene in galera. Si tratta di un altro islamico radicale che ha colpito per uccidere e che bazzicava la stazione centrale. Di questi tempi non si scherza con gli uomini sospettati di terrorismo né ci si può permettere di dare pene lievi a chi accoltella agenti senza pensarci due volte”

Lo dichiara Riccardo De Corato, ex vicesindaco e capogruppo di Fratelli d'Italia in Regione Lombardia, commentando la richiesta del pm di Milano Maura Ripamonti Tommaso Hosni

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it