VIA BOLLA, DE CORATO: CUMULI DI SPAZZATURA, I RESIDENTI DEL QUARTIERE COSTRETTI A VIVERE VICINO A QU

“L'edificio di via Bolla non viene sgomberato e la situazione peggiora ogni giorno di più. Oggi i cittadini hanno fotografato l'esterno del palazzo, con decine di sacchetti della spazzatura ammassati e sporcizia ovunque. Non più quindi solo l'interno è in condizioni pietose, ma anche l'esterno. E chi ne paga le conseguenze sono i residenti del quartiere, costretti a vivere vicino a questo schifo. L'Amsa passa a pulire a spese dei milanesi che pagano le tasse e gli abusivi continuano non solo a occupare case ma anche a sporcare e a sfruttare i soldi degli altri per la pulizia.

Dopo la mia interrogazione in Regione su via Bolla, venne a galla una scomoda verità: Questura e Prefettura non deliberano sgomberi da due anni in quell'edificio! Aler non ha forze dell'ordine a sua disposizione e quindi non può sgomberare, mentre sindaco, prefetto e questore possono mandare i vigili e la polizia. Me nessuno lo fa.

E' chiaro infatti che la prima azione da intraprendere sia quella di sgomberare il palazzo: dico una cosa ovvia ma è inutile continuare a parlare di ristrutturazione o abbattimento prima che l'edificio sia vuoto. Eppure dal Tavolo Istituzionale (dove siedono Prefettura, Questura, Comune e Aler in veste di proprietario e dove vengono pianificati gli escomi) tutto tace. Negli ultimi due anni il Tavolo Istituzionale non ha deliberato alcuno sgombero su occupanti consolidati (n. 67); le uniche attività svolte da Aler sono state quella relativa a interventi in flagranza (n.25), controlli per false segnalazioni (n.22) e accertamenti vari presso alloggi e parti comuni (n.64)”.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it