COMUNE, DE CORATO: I DISCRIMINATI ORMAI SONO GLI ETERO: GENDER E DIVERSITY MANAGER, COMUNE SI OCCUPA

“Dopo il Comune di Torino, che con una mozione proposta dalla sinistra lo scorso 3 aprile approvò l'istituzione del Gender City Manager, anche Milano si appresta a istituire questa figura. Ne sentivamo la mancanza.

A questa giunta e alla precedente stanno molto a cuore i problemi di una città che, solo a detta loro, discrimina le persone per i propri orientamenti sessuali. Abbiamo assistito a genitore 1 e genitore 2, a una casa per ragazzi in difficoltà ma solo se gay, a parate carnevalesche irriverenti, a corsi di bondage... Adesso ci sarà pure il Gender Manager e il Diversity Manager, proposto dai Radicali. A questo punto dovremo rivendicare la figura del Normality Manager, perchè a furia di proteggere ogni differenza sessuale, quelli che rimangono discriminati saranno gli eterosessuali.

La sinistra ora si candida anche a ospitare la 37esima Convention IGLTA in programma il 2020. Non mi stupirei che iniziasse la battaglia per avere quote lgtb nelle liste elettorali comunali. Qualcuno in Comune si occupa dei diritti di tutti? O continuano a difendere solo una parte?”

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it