COMUNE, DE CORATO: 384MILA EURO IN 4 MESI ANCHE A NOMADI SGOMBERATI COLTI IN FLAGRANZA DI REATO. SAL

“Il Comune fa spendere ai milanesi 384mila euro in 4 mesi per mantenere e supportare anche i nomadi colti in flagranza di reato mentre occupano una casa! Ci mancava solo aiutare chi infrange la legge! Basta che le famiglie abbiano un minore a carico che il Comune le assiste, anche se trovate a spaccare porte. Sala aveva detto che non avrebbe sgomberato famiglie con minori, ma questo è un passo ulteriore: non solo non li caccia, ma addirittura li premia.

La determina dirigenziale spiega che vengono prorogati (solito modo di procedere dal Comune, con proroghe su proroche sempre agli stessi enti) le convenzioni per alcuni centri dal 18 maggio al 30 settembre 2017 per un totale di 384.368. Parliamo di più di 2.800 euro al giorno per Ces via Bonfadini, Casa della Carità Angelo Abriani, Caa via Novara, Caa via Ettore Ponti, Caa via Marotta e via Brambilla e spese di manutenzione varie. I destinatari degli aiuti sono “persone allontanate in sgomberi in flagranza di reato” alle quali è destinato un “servizio sociale”. In questo modo i più furbi sono quelli che tentano di entrare irregolarmente nelle case popolari: chi ce la fa ha l'alloggio che non gli spetta, e anche chi è colto sul fatto ha gli aiuti del Comune.

Complimenti a Sala e Majorino! Quante sono le persone colte in flagranza e aiutate dal Comune? Sulla determina di trovano solo i numeri degli ospiti di Bonfadini e Novara, ma mancano quelli alla voce “Servizio sociale per persone allontanate in sgomberi in flagranza di reato””

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it