ATM, DE CORATO: VIGILANTES PESTATI IN FERMATA M3 E SCRITTA DI MINACCE CONTRO AUTISTA, ORMAI GUARDIE

“Bus e metro ancora una volta pericolosi. Alla stazione della M3 Centrale due vigilantes sono stati picchiati da un immigrato e sul cartello della fermata Centro Saini sono comparse minacce a un autista. Atm tirerà fuori i suoi soliti sondaggi interni, in cui Atm si complimenta con se stessa, e parlerà di allarmismo, ma i fatti di cronaca dicono che i mezzi sono pericolosi sia per gli autisti e i controllori che per i passeggeri.

Alla stazione di Centrale due vigilantes sono stati portati in ospedale dopo essere stati presi a calci e pugni da un immigrato, mentre sul cartello della fermata dell'autobus in via Corelli è comparsa la scritta, in un italiano stentato: “Questo è per te conducente pelato con occhiale neri la prossima volta que fai quel gesto de dire bugie sparerò le vetrate del tuo autobus, italiano di merda”. E per farsi capire meglio l’autore del messaggio minatorio, presumibilmente uno straniero, ha aggiunto il disegno di una pistola. Questo è l'ambiente in cui devono lavorare autisti e controllori.

Arrivati a questo punto, i vigilantes non sono più sufficienti, ci vogliono i militari nelle metropolitane, sia sui mezzanini che sui convogli, e in tutte le stazioni, da quelle più “sensibili” alle periferie. Stesso discorso per bus e tram: potrebbero salire e scendere insieme ai controllori, in modo da coprire un'ampia fetta di città”

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it