PREFETTURA, DE CORATO: MINNITI SENZA PUDORE, 67% REATI E' DI STRANIERI E BISOGNA VEDERE IN QUANT

“Dai dati della Prefettura sui reati emerge che gli italiani fanno calare i reati, mentre gli stranieri sono responsabili della maggior parte di essi: le persone arrestate nel 2017 infatti sono state 1.742, di cui 1.167 stranieri. E' una vergogna il numero della delinquenza dei migranti, soprattutto considerando il dato in percentuale! Minniti senza pudore.

Questo emerge dal fatto che i reati sono calati del 6%. Inoltre bisogna vedere quanti ormai non denunciano più, soprattutto quando si parla di reati predatori, per i quali si sa che tanto non vale più la pena. Anche per le violenze sessuali ci sarebbe bisogno di un dato differenziato tra quelle dentro casa (che spesso non vengono denunciate) e quelle fuori. La percezione dei cittadini è che le strade siano pericolose e basta leggere ogni giorno la cronaca per vedere quante notizie di nera ci sono.

Per quanto riguarda i migranti arrivati sul nostro territorio, le cifre sono esorbitanti! In Lombardia ne sono arrivati 12 mila da inizio anno, più del doppio di quanti già ne ospitavamo (23mila). Più della metà di queste persone vengono da Paesi in cui non c'è la guerra e quindi non hanno diritto a stare qui, eppure i rimpatri sono stati solo 460. Anche il numero dei permessi di soggiorno è completamente fuori controllo: 128.531 in pochi mesi. E per non farci mancare niente il Pd ci manda oggi da Gorizia altri 25 migranti, perché evidentemente la Serracchiani non li vuole, quindi ha chiesto un aiutino al Governo e, con la collaborazione di Palazzo Marino che dice sempre sì a nuovi arrivi, li carica sulle nostre spalle”.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it