MIGRANTI, DE CORATO: MILANESI CORNUTI E MAZZIATI, DOMANI MINNITI IN PREFETTURA PER SCARICARE ALTRI 5

“Siamo stati i primi a segnalare dove sarebbero andati i 5mila migranti che Minniti porterà nella provincia di Milano e domani il protocollo verrà sottoscritto. Il ministro ne ha già mandati 4mila in città, di cui 3mila non hanno ricevuto lo status di rifugiato e non sono stati rimpatriati. Il ministro chiede senza mai rendere: continua a mandare da noi immigrati, senza avere alcun piano almeno per l'espulsione di chi non ha diritto di restare.

Anche i Cpr non si sono mai visti e, se anche dovessero essere istituiti, in Lombardia sarebbero previsti mille posti che non coprirebbero neanche un quartiere di Milano. Ai migranti già presenti, domani con la firma del protocollo in Prefettura, Minniti ne aggiunge altri 5065 nella provincia di Milano. Non verranno risparmiati neanche paesi molto piccoli e in quelli più grandi verranno mandate decine e decine di persone. Nosate, per esempio, conta 685 residenti ma dovrà comunque accogliere 6 migranti, così come Morimondo, che ha 1140 abitanti. Nelle realtà più ampie arriverà la grande ondata: per esempio 204 richiedenti asilo a Cinisello Balsamo, 116 a Rozzano, 222 a Sesto San Giovanni.

Nel protocollo viene anche sottolineato che dovranno essere utilizzate case di privati: “non utilizzare ex caserme o edifici di analoghe caratteristiche per le finalità dell'accoglienza”, si legge. E viene specificato che le disposizioni valgono “fatte salve specifiche situazioni determinate dall'afflusso straordinario di migranti”. Insomma, i 5mila arrivi sono il minimo che dobbiamo aspettarci, ma non è escluso che ne arrivino molti di più”.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it