GARBAGNATE, DE CORATO: CAMPO NOMADI ABUSIVO MONTE BISBINO VA SMANTELLATO. INUTILI BLITZ COME A GENNA

“Il campo nomadi abusivo di Monte Bisbino va smantellato. I blitz non servono a niente, come dimostra quello del 23 gennaio 2017, che evidentemente non ha prodotto alcun risultato se oggi ancora sono stati arrestati due ladri di appartamento residenti in quel campo.

I PRECEDENTI - I residente della zona continuano a lamentarsi del campo nomadi abusivo, ma nulla viene fatto, se non incursioni spot che fanno bene solo all'immagine di Sala ma che nella pratica non ottengono nulla. Meno di quattro mesi fa i carabinieri entrarono, con l'ausilio anche di un elicottero, nell'insediamento abusivo di Monte Bisbino, arrestarono un ricercato, sequestrarono un'auto e trovarono ulteriori capanne nascoste in un'area dismessa. Nel febbraio 2015, durante un controllo, una volante della polizia è stata accerchiata da nomadi armati di mazze e solo l'arrivo dei rinforzi ha scongiurato il peggio. Durante i controlli è stato arrestato un uomo e altri cinque sono stati denunciati. Nell'ottobre 2013 gli uomini della Squadra Mobile di Milano hanno, catturato proprio nel campo di Monte Bisbino, una latitante serba pluripregiudicata, con sulle spalle un numero di condanne pari a 14 anni e 6 mesi per usura, tentata estorsione e ricettazione.

CAMPO VA SMANTELLATO NON CONTROLLATO - Ben vengano gli interventi dei carabinieri, ma Sala e Rozza non capiscono che questi posti vanno smantellati, non controllati! Altrimenti tutto torna come prima in poco tempo, come dimostrano i ladri -sorpresi a rubare in una villetta- residenti proprio presso il campo nomadi di via Monte Bisbino”.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it