BURQA, DE CORATO: SICUREZZA PRIMA DI TUTTO. TRIBUNALE METTE PIETRA TOMBALE SU BUONISTI CSX E CAIM. P

“Adesso i vari buonisti del centrosinistra e il Caim dovranno accettare la legge di Regione Lombardia, che nel 2015 ha vietato il burqa negli ospedali e nei luoghi pubblici per ragioni di sicurezza. La sentenza di ieri della prima sezione civile del Tribunale di Milano, che ha rigettato il ricorso di quattro associazioni che chiedevano di dichiarare "discriminatoria" la legge, mette una pietra tombale sopra tutte le proteste ingiustificate.

La Lombardia ha fatto un passo avanti deciso verso la sicurezza dei suoi cittadini e non si è fermata davanti agli esponenti di sinistra che si sono stracciati le vesti e davanti al Caim che ha gridato allo scandalo e ha dichiarato subito di voler impugnare la legge. Peccato che la stessa cosa non sia stata fatta anche dal Comune di Milano, nonostante, quando ero consigliere, io avessi presentato nel 2015 un'interrogazione a Palazzo Marino «per chiedere di impedire l'ingresso negli edifici ed enti comunali alle donne islamiche con velo integrale, come il niqab o il burqa». Ovviamente l'amministrazione di Pisapia e Majorino non ha neanche risposto”.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it