NOMADI, DE CORATO: SALA PARLI CHIARO, DARA' A LORO CASA AL POSTO DEI MILANESI POVERI, COME PROME

“Don Colmegna vuole dare le case popolari ai nomadi: ci manca solo questo, con tanti milanesi disperati, che dormono in macchina e non arrivano a fine mese lavorando onestamente! E il fatto che il Comune nel 2016 lo abbia promesso non fa sperare nulla di buono.

SALA PARLI CHIARO: ATTUERA' PROMESSA DI PISAPIA? - L'idea di Pisapia con lo sgombero di via Idro era quella di inserire nelle liste delle case popolari i nomadi che, in virtù della chiusura del campo, avrebbero sorpassato tante famiglie italiane che da anni lavorano onestamente e aspettano un appartamento tra tante difficoltà. Sala si è fin da subito dichiarato il successore di Pisapia quindi non vorremmo che i nomadi non avessero ancora ricevuto una casa solo per mancanza di tempo. Vorremmo che il sindaco togliesse ogni dubbio e dicesse chiaramente che il Comune non ha alcuna intenzione di dare case popolari ai nomadi o di agevolarli nelle liste d'attesa.

SE COMUNE DA' CASA A NOMADI DI VIA IDRO, DOVRA' DARLA ANCHE AGLI ALTRI - Anche perché se l'amministrazione darà casa agli ex ospiti di via Idro, allora anche quelli degli altri campi del Comune vorranno lo stesso trattamento. Daremo appartamenti anche ai nomadi di Negrotto e Chiesa Rossa, togliendoli ai nostri poveri concittadini che si spaccano la schiena ogni giorno? Sala parli chiaro.

CRONACA DELL'ULTIMA SETTIMANA, TRA NOMADI EVASI, LADRI E SFRUTTATORI - Oggi abbiamo l'ultimo lampante caso di gentiluomo nomade: è stato catturato nel campo di via Bonfadini un albanese che era evaso dal carcere di Alessandria lo scorso 17 marzo. Poi ci sono state le 8 ragazze bosniache incinte fermate per scippo e il disabile rumeno trovato a rubare rame.

COLMEGNA PARLA DI 84 FAMIGLIE SU 3MILA NOMADI - Adesso, dice Colmegna come a giustificarsi, l'80% dei nomadi che aveva accolto hanno una casa: come pagano l'affitto? Lavorano? Dove? Non vorremmo che venissero aiutati anche dopo o che ricevessero un lavoro prima di altri. Il superamento dei campi nomadi è un mantra di Don Colmegna, ma Milano è piena di casette, capanne, roulotte. Colmegna parla del successo di 84 famiglie su 3mila nomadi contati a Milano! Parla di una situazione ristretta a un centinaio di persone in cui i bambini vanno a scuola, le donne sono emancipate e gli uomini lavorano, ma gli altri 3mila?

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it