MIGRANTI, REGIONE, DE CORATO: 70% RICHIESTE ASILO RIGETTATE MA TUTTI ANCORA QUI. CHI CI METTE MINNIT

“Il 70% delle richieste di asilo viene rigettato e i clandestini rimangono comunque sul nostro territorio: questo quello che emerge dalla risposta dell'assessore Bordonali alla mia interrogazione sul numero di immigrati in Lombardia, dal 2014 a oggi, che si sono resi irreperibili una volta ricevuto il respingimento della domanda di richiedenti asilo.

NUMERI RIFUGIATI - Nel 2016 solo a Milano hanno fatto richiesta di protezione internazionale 6.188 persone e solo 458 hanno ottenuto lo status di rifugiato (7%). Poi hanno ottenuto la protezione sussidiaria il 17% dei migranti (1067) e una proposta di protezione umanitaria il 19% (1161). Tutti gli altri sono persone che non dovrebbero stare qui, ma che si fermano nelle nostre città, tanto più che adesso gli altri Paesi europei hanno chiuso gli accessi. Ci sono 3220 non riconosciuti (52%), 278 irreperibili (4%) e altri che rinunciano o si spostano. E i numeri delle persone che arrivano sono in aumento: nel 2015 infatti i richiedenti asilo a Milano erano 4716 e nel 2014 erano 2007, un terzo di quelli di oggi.

PER CHI I CIE? L'assessore Bordonali ha annunciato la possibilità di un tavolo di coordinamento regionale per martedì prossimo, mentre restano ancora in sospeso i tavoli nazionali, che ormai non vengono convocati dal 2015. Mi domando però a cosa servono i Cie che Minniti vuole aprire in ogni regione se tanto il 70% dei migranti dovrebbero essere rimpatriato ma non viene neanche trattenuto. Già era ridicolo il numero di Cie che voleva aprire, ma in più chi pensa di metterci dato che tutti sono liberi di andare dove vogliono?”

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it