CASE POPOLARI, DE CORATO: OK SALVINI SU 15 ANNI RESIDENZA, MA AVEVA DETTO DI VOLER MANDARE ESERCITO

“Salvini aveva detto di voler mandare l'esercito nelle case popolari. Siamo perfettamente d'accordo con quello che ha detto oggi sui 15 anni di residenza per partecipare ai bandi, ma parallelamente va anche risolto il problema degli abusivi, altrimenti chi non potrà avere l'appartamento su assegnazione se lo andrà a prendere illegalmente.

Abbiamo 5mila abusivi e il protocollo dell'autunno 2014 sugli sgomberi è stato bloccato a poche settimane dall'avvio e non è più ripartito, complici anche i centri sociali che ormai decidono in prima persona a chi assegnare le case! Per cacciare queste persone Salvini aveva detto, più di due anni fa, che servivano “centinaia di militari che facciano un lavoro porta a porta per controllare tutti gli abitanti delle case popolari”. Militari, linea dura e sgomberi su vasta scala: questo serve alle case popolari. E su questa base di legalità e di appartamenti liberi per chi è onestamente in graduatoria sarebbe perfetto inserire la regola dei 15 anni di residenza per partecipare ai bandi”.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Seguimi: 

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey

Gruppo Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale -  Consiglio Regione Lombardia

via Fabio Filzi 22 - Tel.:  0267482744 - mail: riccardo.decorato@consiglio.regione.lombardia.it